logo ER.GO SCUOLA

Risposta alle domande più frequenti (FAQ) per Comuni e Scuole

1. In che modo il Comune o la Scuola possono compilare la domanda per conto di uno studente che non può accedere all'applicativo in quanto sprovvisto di cellulare o computer?
La scuola o il comune possono compilare la domanda per conto dello studente, seguendo le istruzioni contenute nella Guida Comuni a pagina 11 e succ. e Guida Scuole a pag. 10.
La responsabilità dei dati dichiarati resta in capo allo studente.
Il Comune o la Scuola (operatori sia Utenze Master che utenze semplici) devono prima creare la scheda Utente con tutti i dati e inserire una password che deve essere diversa per ogni studente “generato”. Sarebbe meglio far scegliere la password all'utente da attivare. Non serve alla scuola/comune per poter presentare domanda per conto degli studenti. Va comunicata all'utente per consentirgli di poter accedere in futuro autonomamente (se in condizioni di farlo). Ovviamente occorre dirgli di modificarla al primo accesso per questioni di sicurezza (se non l'ha digitata l'utente personalmente).
Dopo la creazione della scheda Utente si può procedere alla compilazione della domanda.

2. La scuola X non è presente, perché? Quali scuole sono visibili nell'applicativo da parte di ogni Comune?
Nell'applicativo sono state inserite le sedi principali delle scuole, in cui ha sede la direzione, non essendo stato possibile inserire tutte le numerosissime sedi delle scuole nel territorio regionale. Pertanto se per es. l'istituto comprensivo ha sede principale nel comune A, l'istituto è visibile solo nel comune A anche se ha altre sedi in altri comuni. Quando arriveranno le domande verranno comunque inoltrate informaticamente all'Istituto e poi al Comune di residenza dello studente, competente per l'istruttoria.

3. Qual è il flusso delle domande nell'applicativo?
Il flusso delle domande è il seguente: la domanda, tranne che per casi particolari, va alla sede principale della scuola frequentata e al comune di residenza dello studente.
I casi particolari sono:
- residenza dello studente fuori regione ER (in regione che applica il criterio della frequenza): la domanda dello studente viene inoltrata alla sede principale dell'istituto e poi al comune in cui si trova la scuola;
- residenza dello studente in regione ER ma frequenza di un istituto fuori regione (es. regione limitrofa): la domanda viene inoltrata direttamente al comune di residenza.

4. Qual è il criterio con cui il Comune gestisce le domande?
Come per gli anni precedenti la competenza resta la residenza dello studente ossia ogni Comune gestisce le domande dei propri residenti. Inoltre, come negli anni scorsi, il Comune gestisce le domande anche di chi frequenta le scuole del territorio ma non risiede in ER ma in regioni che applicano il criterio della frequenza.

5.Come viene gestita la domanda di chi risiede in altre regioni e frequenta scuole del territorio regionale?
l'applicativo già recepisce le casistiche riferite ai criteri delle altre regioni, che sono comunque rimasti invariati rispetto allo scorso anno. Pertanto se lo studente risiede in una regione che ha il criterio della residenza, l'applicativo darà messaggio di rivolgersi al proprio comune. Se risiede in una regione con il criterio della frequenza l'applicativo consentirà l'inoltro della domanda al comune in cui ha sede la scuola.

6. Come viene gestita la domanda di chi risiede in ER e frequenta scuole di altre regioni?
Occorre seguire le istruzioni della Guida Comuni a pag. 19.
La domanda viene inoltrata direttamente dallo studente al Comune che dovrà compilare i campi di competenza della scuola. Il Comune potrà chiedere i dati alla scuole scaricandoli dall'applicativo.

7.Il Comune e la Scuola possono protocollare le domande?
Sì, possono scaricare l'elenco delle domande in qualsiasi momento (l'elenco ovviamente man mano che arrivano domande nuove si aggiorna). Al termine dell’istruttoria, Ergo metterà a disposizione la possibilità di scaricare un file compresso da salvare su supporto ottico che conterrà tutte le domande con annessa impronta digitale.

8. Non riesco ad accedere all'applicativo come Utente Master. Il sistema mi dice "Account non confermato o bloccato per eccesso di tentativi non riusciti / Credenziali non valide". Cosa posso fare?
L'errore restituito dal programma è, per motivi di sicurezza, generico (credenziali non valide / account bloccato o non confermato). Occorre ricordarsi che per accedere all'applicativo è necessario entrare su https://scuola.er-go.it/login_enti ed inserire le credenziali ricevute via mail. Fare attenzione all'inserimento della password che va scritta rispettando i caratteri maiuscoli/minuscoli e senza spazi al suo interno. Fondamentale è poi selezionare il tipo ENTE appropriato (SCUOLA / COMUNE).

9. Sono già entrato una volta ed ho perso la password. Cosa posso fare?
Nessun problema. Dopo aver fatto l'accesso su https://scuola.er-go.it/login_enti/recuperapassword , occorre seguire le istruzioni riportate nel paragrafo 2.1 della guida, per resettarla.
Torna indietro
©2016-2017 Palumbo Roberto - Sistema Informativo Aziendale ER.GO